Formaggi… esplode il gusto al buio!

Venite a trovarci,

🔹 Sabato 1 ottobre:  degustazioni di formaggi al buio, ore 15.00 |17.00

🔸 Domenica 2 ottobre: degustazioni di formaggi al buio, ore 10.30 |12.30 | 14.30 | 16.30

a Villa Contarini, Piazzola sul Brenta, in occasione di Caseus Italy 2022.

Potrete vivere l’esperienza di una degustazione al buio all’interno del truck “Dark on the road”!

È possibile iscriversi ad UNA sola degustazione (max 24 posti disponibili).

L’ingresso è a offerta libera e sarà devoluta alla nostra Fondazione Lucia Guderzo per le attività a favore dei ragazzi ciechi e ipovedenti.

Tutte le info cliccando sul link:  ➡ CASEUS 2022 DEGUSTAZIONI

 

La stamperia Braille Lucia Guderzo

La stamperia Braille Lucia Guderzo di Borgo Valsugana è un’istituzione unica per le professionalità impiegate, la tecnologia hardware e software, innovativa e all’avanguardia.

Un ampio catalogo si arricchisce di settimana in settimana per soddisfare qualsiasi esigenza.

Presto una sessione di libri tattili per l’infanzia a colori.

Il catalogo comprende generi come: cucina, erotico, infanzia, legislazione, lirica e poesia, manualistica, narrativa, religione, saggistica e varie.

-> Chiedete il catalogo chiamando il numero: 0461 751255 o scrivendo a segreteria@progressociechi.it

 

“La stamperia Braille un’istituzione al servizio della conoscenza delle persone cieche”.

 

 

Benevenuta Dott.ssa Antonella Cappabianca!

Siamo felici di avere con noi la Dott.ssa Antonella Cappabianca, nominata quinta componente del consiglio di amministrazione che si è riunito proprio ieri.

Tra i diversi argomenti discussi, sono state decise anche le modalità di svolgimento della terza edizione del premio Angelo Ferro previsto per il 13 dicembre 2022, la programmazione del corsi di autonomia per giovani non vedenti ipovedenti dai 18 ai 35 anni e i campi scuola invernali estivi 2023.

Vi lasciamo con una sua dichiarazione:

È per me un onore un grande piacere poter offrire il mio contributo operativo alla fondazione.
Fu proprio Lucia, tanti anni fa, a consegnarmi il computer che mi avrebbe consentito di laurearmi in giurisprudenza.
Nella consapevolezza e gratitudine per il molto che ho avuto mi piacerebbe che oggi i bambini e i ragazzi ciechi o ipovedenti che studiano e gli adulti che lavorano potessero avere le mie stesse possibilità: conquistare la propria autonomia personale, economica e sociale, sapere di poter fare e sapere che, quando non si vuole fare qualcosa, si può pagare qualcuno che la faccia per noi.”